field.extraLink.title

Il sapore autentico della natura, di livello stellato

A Schloss Freudenstein, la giornata inizia con una colazione servita nel giardino panoramico con vista sulle Dolomiti e sulla Val d’Adige. La scelta spazia dalla frutta fresca alle torte e dal caffè allo spumante, compresa una selezione di manicaretti ogni volta diversi, come la caprese o il vitello tonnato. In linea con la filosofia “no waste” del nostro nuovo chef Danilo D’Ambra, ciò che non viene consumato a colazione viene portato nei frigoriferi delle camere e suite per l’eventuale consumo come snack.

Orario d`apertura ristorante:
Lunedí a Sabato dalle ore 18.30 alle 21.00

 

Il gusto si fa leggero

Danilo D’Ambra ama combinare i sapori della sua terra, la Campania, con la tradizione culinaria altoatesina. Il risultato sono raffinate creazioni gourmet che conquistano i più esigenti palati moderni. I suoi piatti possono essere gustati à la carte o nel contesto di un menu a sorpresa. Tra i suoi pezzi forti troviamo ad esempio il risotto con peperoni, vaniglia e yogurt, seguito magari dalla costata di manzo con bietole, ceci e jus al Porto o da un piccolo capolavoro vegetariano a base di melanzane. La delicata crostata al limone di Danilo completa l’esperienza con una nota di freschezza. Ciò che caratterizza le opere proposte da Danilo D’Ambra al Ristorante Schloss Freudenstein è la grande attenzione alla naturalezza degli ingredienti, e la scelta di metodi di preparazione leggeri e con pochi grassi.

Sinergie che stupiscono

Gli ingredienti che utilizziamo in cucina crescono direttamente nel vivaio del castello. Il pesce e la carne vengono lavorati con un approccio “nose to tail” che assicura un’esperienza culinaria etica e sostenibile.

la cantina nella cappella

È un avventura appena cominciata che vuole, col tempo, scrivere la storia. Cerca di guardare avanti, di aggiornarsi, tenendo ben salde le radici qui, in Alto Adige. Offriamo una grande quantità di etichette nostrane, diverse annate storiche e piccoli produttori locali. Lasciamo spazio ai grandi vini italiani, così come a quelli francesi, ai grandi Riesling renani e tutti quei vini che possono raccontarci qualcosa...